la consapevolezza di essere un nano


May 18th, 2015 di



Agnolo_bronzino-_Ritratto_del_Nano_Morgante_come_bacco_(front)_,_1552,_galleria_Palatina

oggi è uno di quei lunedì

anonimi nella storia dell’umanità

mi sento stanco e soprattutto nano

nemmeno la spremuta e il caffè

oltre alla barretta proteica in azione

nella solita stazione di benzina

mi hanno dato la forza necessaria

per svolgere un allenamento decente

dopo soli 10 minuti di pedalate fiacche

ho fatto la prima di una lunga serie di pause

tra infiniti e pressoché inutili pensieri al bancone

ho osservato un gruppo di lavoratori dell’est

capivo la lingua e ne ammiravo la statura

la forza delle braccia che hanno tirato cavi

asfaltato strade o posato mattoni

mi sono sentito ancora più nano

l’unico nano di origini balcaniche

e soprattutto con poca forza fisica

niente racchetta o pallone

solo tentativi di resistenza

è dura la vita di chi si sente nano

in una stazione di benzina

dopo una giornata di lavoro

senza aver tratto beneficio

da un caffè, una spremuta

e soprattutto una barretta proteica

*** *** ***

agnolo bronzino, ritratto del nano morgante (1552)